Corso di formazione professionale ASO

La qualifica di ASO non può essere conseguita attraverso la formazione online o a distanza (FAD)

Nel vasto mondo della formazione, ahimè, vi sono purtroppo alcune realtà poco trasparenti, o meglio truffaldine, dalle quali è facile essere raggirati.

In effetti, occorre grande prudenza nella ricerca di corsi di formazione "legali" e questo, Igea Media e Consorzio Platone lo sanno bene. Lo apprendiamo dai racconti di tante corsiste che, prima di giungere nella nostra scuola, sono stati coinvolte e qualche volta truffate, in corsi online, "fantasma", organizzati da enti non accreditati.
Oppure, hanno intrapreso corsi presso strutture senza vera esperienza nel mondo della formazione che, come ogni altra disciplina, non si può improvvisare.

La nostra scuola è molto sensibile su questo tema e vuole essere vicina a tutte quelle persone che, quotidianamente sono alla ricerca di informazioni circa l’affidabilità di un ente o in riferimento alla qualità di un percorso formativo (come quello di molte aspiranti ASO).
Immaginiamo che anche tu potresti trovarti ad affrontare scelte difficili, rischiando di affidarti a scuole di formazione non autorizzate, a inutili corsi online o a contesti no efficaci ne funzionali.

In che modo, vogliamo esserti vicino?

Nel modo più semplice che conosciamo e che da anni riserviamo a tutti i nostri allievi, attraverso una chiara e corretta informazione.

Corsi ASO online: si possono fare?

Il primo aspetto da tenere presente è che, non tutti i corsi di formazione si possono fare online.

Il corso per Assistente di studio odontoiatrico (ASO), per legge, non rientra assolutamente tra le categorie di corsi in cui è possibile ottenere la certificazione tramite la modalità e-learning.

Perché? A dirlo, è il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che istituisce la nuova figura professionale ASO (art.1), in cui stabilisce l’obbligatorietà della formazione primaria e di aggiornamento (art.2), indicando i requisiti di accesso (art.6) e l’organizzazione didattica (art 7): il corso dovrà avere una durata complessiva non inferiore alle 700 ore (300 teoriche da svolgere in aula e 400 di tirocinio presso uno studio odontoiatrico) e dovrà essere compiuto in un tempo non superiore ai 12 mesi.

Quindi, diffidate da tutti quei corsi che offrono una formazione a distanza!

Soprattutto, per quanto riguarda il tirocinio (credo che su questo sarai d’accordo con me), è impensabile poterlo svolgere attraverso un computer, rimanendo comodamente a casa.

Lo so, a volte la tentazione è tanta, piene di impegni o prese dal lavoro, dalle tante informazioni che riceviamo in modo anche frenetico, ci basta leggere qualche annuncio su internet come, "Corso ASO, formazione professionale a distanza" oppure "Corso ASO, lezioni collettive online", che (apparentemente) ci sembra la scelta più facile e meno dispendiosa da prendere.

Le 2 domande che devi farti prima di scegliere un corso per Assistente di Studio Odontoiatrico ASO

Se desideri scegliere un corso di formazione, nel nostro caso per Assistente di studio odontoiatrico, devi farti queste domande:

1.Posso fidarmi di ogni centro di formazione?

No.

Oggi, di corsi di formazione se ne trovano a decine e a causa della crisi, c’è chi costruisce la propria "ricchezza", attraverso corsi inesistenti, speculando sul bisogno di formazione di molte persone.

Bisogna tenere presente che l'organizzazione di un corso è di per sé un'attività economica: chi lo propone, si pone anche l'obiettivo di realizzare dei profitti. Tutto ciò è pienamente legittimo, ma non ci si può nascondere l'eventualità che il fine economico sia realizzato a scapito della qualità del "servizio" fornito all’allievo.

Quindi, attenzione alla qualità del corso, partendo proprio dalla verifica preventiva sulla riconoscibilità dell’ente da parte della Regione Lazio, evitando di rivolgersi a scuole improvvisate.

A tal proposito, Consorzio Platone, dal 24 luglio 2018, con Determinazione n.G09364 e ai sensi della Legge n.23/1992 Titolo V, è Ente autorizzato dalla Regione Lazio all’erogazione dei corsi ed al rilascio della Qualifica Professionale.

2.Ho letto tutte le informazioni del caso, riguardo i requisiti di accesso, il percorso formativo e gli obbiettivi didattici predefiniti dalla Regione Lazio?

La prima cosa da fare è informarti e non attenersi solo a quanto scritto nell’annuncio.

Altre informazioni utili si possono ricavare cercando in rete, scovando i commenti di altri utenti, informandoti sui docenti e sulle ore di lezione. Ma, soprattutto domandando se il corso garantisca i requisiti richiesti dalle varie categorie lavorative e accertarsi che l’intero percorso di formazione sia in linea con il regolamento previsto.

E qui, ritorniamo al problema che abbiamo affrontato all’inizio della nostra chiacchierata: i corsi ASO online.

La nostra figura professionale, ha un ruolo delicato e complesso, che richiede innate capacità trasversali e solo attraverso la formazione in aula (a differenza di quella online), è possibile avere un confronto diretto con gli altri colleghi e i docenti, in modo da garantire un processo di apprendimento efficace, dinamico e interattivo.

Mi ricordo, ancora con piacere, le prime lezioni organizzate dalla scuola, Igea Media, dedicate alla gestione dei conflitti in ambito lavorativo. Divisi in gruppi, simulavamo i conflitti attraverso il gioco, per esercitarci a gestirli ed imparare così, a mettere in pratica tutte quelle tecniche rivolte alla gestione adeguata in situazioni di stress o di disagio.

Un’esperienza unica e divertente, dove è stata fondamentale la partecipazione diretta, in aula, con i colleghi, poiché attraverso il confronto si viene a conoscenza delle sensazioni provate dagli altri e ciò aiuta a ridurre le barriere con le persone, ma soprattutto ad evitare che il conflitto diventi distruttivo.

Un altro aspetto che devi tenere presente, durante la scelta del tuo percorso formativo, riguarda le 400 ore (obbligatorie) da dedicare all’attività di tirocinio.

Il tirocinio è in grado di fornire ai partecipanti, la possibilità di sperimentare operativamente le tecniche e le procedure acquisite (in aula) sotto la supervisione di personale esperto.

Il tutto, allo scopo di acquisire, adeguare ed affinare conoscenze e capacità ritenute indispensabili per l’esercizio della professione.

Infine, un corso di formazione che si basa sulla qualità del servizio, dovrebbe essere in grado di fornirci la famosa "cassetta degli attrezzi" da tenere con noi e da consultare al bisogno per gestire al meglio le pratiche quotidiane del nostro lavoro professionale.

Cara collega, dopo averti lasciato qualche indicazione su come scegliere un corso di formazione, ti auguro di trovare il tuo percorso ideale e chissà, magari condividerlo insieme alla nostra scuola di Igea Media!

Ti invito a scrivermi per qualsiasi perplessità o anche semplicemente per avere qualche informazione in più sull’argomento, sarò lieta di parlarne insieme a te.

Scopri i nostri prossimi corsi ASO a Roma,
Ti aspetto!