17-12-2019

Vuoi diventare una bravissima ASO e non sai da che parte cominciare?

Ciao, sono l’ASO Vale e qui, sei nel posto giusto. Ti svelo subito un segreto.

Hai presente quell’ immagine tanto sorridente delle ASO accanto al proprio dentista, stampata su locandine, riviste o brochure (tanto cara agli studi odontoiatrici), sorridente e rilassata da fare quasi invidia? Ecco, dimenticala.

In realtà (e tu che sei ASO da anni già ne sai qualcosa) le giornate dell’ASO all’interno dello studio sono super impegnate e hanno un ritmo che sfiora la velocità della luce e a volte, credimi, la cosa migliore da fare è prendere il tutto con un po’ di ironia. Che ne pensi?

Per questo, quando mi chiedono cosa significa per me essere ASO, rispondo:"Sono una professionista aspira-pazienti, tanto a trapanarli ci pensa il dottore!".

Come riconoscere una vera ASO?

Da tre caratteristiche principali:

  • una vera ASO ha il pieno "comando" su ogni riunito e non esce di casa senza il proprio kit con specchietto, specillo e pinzette;
  • oltre a possedere i poteri comuni a tutta la sua categoria, quali velocità, riflessi e resistenza sovrumani, i suoi sensi sono tanto acuti da permetterle di localizzare il suo odontoiatra anche se si trova dall’altra parte del pianeta;
  • le sue capacità di sopportazione sono tali da consentirle di affrontare un’intera armata di pazienti urlanti, per 365 giorni, senza sosta né sostentamento. E riesce ad aspirarli tutti!

Eh già, anche io non credevo che una volta varcata la soglia della sala sterilizzo, avrei acquisito tutti questi poteri.

Ma ora torniamo a noi.

Se stai leggendo queste righe è perché probabilmente, hai intenzione di informarti sulla normativa che riguarda la professione di Assistente di Studio Odontoiatrico. Cercherò di essere il più chiara possibile e di non annoiarti.

La nuova normativa e il corso regionale di formazione professionale per ASO

Il 23 novembre del 2017, a seguito della Conferenza Permanente tra Stato, Regioni e Province autonome, è stato sancito l’accordo nazionale sul percorso formativo obbligatorio per diventare un/una ASO.

Oggi, quindi, per esercitare il ruolo di ASO è necessario essere in possesso di un Attestato conseguito a seguito della frequenza di uno specifico corso di formazione fatto presso una scuola autorizzata.

In questo nostro precedente articolo, abbiamo Approfondito e chiarito come negli anni questo ruolo si è modificato ed alcuni aspetti della normativa >

Per quanto riguarda il Lazio, le prime scuole accreditate dalla Regione (fra cui Igea Media - Consorzio Platone), hanno iniziato la loro attività dal 24 luglio 2018 e per quanto ci riguarda, ad oggi abbiamo già avviato 5 diversi corsi e due altri sono in partenza a gennaio e febbraio 2020.

Maggiori informazioni sul prossimo corso in partenza >

Pronta per diventare una perfetta ASO?

Cara collega o futura ASO, come avrai intuito, oggi questa figura professionale inizia a detenere competenze sempre più complete che spaziano dalla comunicazione, all’organizzazione e al marketing odontoiatrico.

Inoltre, l’evoluzione del mercato e lo sviluppo delle nuove tecnologie portano gli odontoiatri a richiedere ASO sempre più specializzate e quindi, con le conoscenze le capacità trasversali, necessarie al raggiungimento di risultati ottimali all’interno dello studio. A questo punto, è importante che tu scelga con attenzione a chi affidare la tua formazione professionale perché è da qui che inizia il tuo investimento per il futuro.

Se deciderai di intraprendere questa strada, quella del professionismo operativo, sappi che è complessa ma piena di soddisfazioni; sempre quando il tuo "doc" avrà avuto davanti a sé una splendida giornata e quindi, mai!

Allora, non mi resta che augurarti: buon inizioSuperASO!

Un caro saluto dall’ASO Vale!

Per iscriverti al corso per diventare ASO a Roma, scrivici a:

info@igeamedia.it